Il mancato imbarco. Art. 4 regolamento CE 261/2004

Il mancato imbarco. Art. 4 regolamento CE 261/2004

Bianca e Bernie devono andare nella Palude del Diavolo per salvare la piccola Penny, ma questa è lontanissima da New York. Allora, l’impavida Bianca decide che l’unico mezzo di trasporto che gli permette di arrivare in tempo alla Palude è un aereoplano. Acquistano quindi un biglietto e si dirigono all’aereoporto dove parte il Boing 747 della Albatros Airlines.

Ma i poverini ricevono una brutta notizia, Orville, il capitano del volo, non li vuole far imbarcare, causa overbooking. Ed è per questo che il povero Bernie esclama “ma non sarebbe meglio prendere il treno miss Bianca?!!!”.

Anche se Bianca e Bernie sono in America, interviene in loro soccorso il Regolamento CE 261/2004 che detta ” Regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri per mancato imbarco a passeggeri non consenzienti, cancellazione volo, ritardo.”

Tale Regolamento si applica a passeggeri il cui aereoporto di partenza o destinazione (la Palude del Diavolo si trova in Francia) si trova all’interno dell’Unione Europea e vettore aereo è comunitario (Albatros Airlines sta a simboleggiare la Lufthansa, compagnia aerea tedesca). Non sono inclusi nel Regolamento coloro che viaggiano gratuitamente o con tariffe non accessibili al pubblico ( tariffe scontate, per esempio per i parenti dell’equipaggio).

Ai nostri eroi è stato negato l’imbarco a causa appunto di un overbooking che si ha quando le stime delle assenze dei passeggieri a bordo fatte dal vettore aereo non combaciano con la realtà. Il volo in questo caso è sovraffollato.

Qualora vi sia un overbooking (molto spesso per la classe economy) il vettore guarda se vi sono passeggieri disposti a rinuncia volontariamente al volo in cambio di vantaggi. Qualora vi siano volontari coloro avranno l’assistenza ex art.8 Reg. CE 261/2004 e lascia a loro impregiudicati i benefici dell’art 4 part. 1 che regola appunto il negato imbarco.

Se però non vi è nessun volontario disposto a lasciare il suo posto rinunciando così al volo, il vettore aereo nega l’imbarco ai passeggeri non consenzienti (Bianca e Bernie) provvedendo alla compensazione pecuniaria nei confronti del passeggiero leso ex art. 7 e 8 del presente regolamento.

Ma alla fine, ce la faranno i nostri eroi a salvare la piccola Penny?

NB: Il mancato imbarco è disciplinato anche dall’art. 947 del codice della navigazione che rimanda però al regolamento CE 264/2004.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>