La rappresentanza volontaria

La rappresentanza volontaria

Ade è il Dio dei Morti e come tale non può dedicarsi proprio a tutto, anzi, la sua “schedule” è piuttosto fitta di appuntamenti con le anime, con le Parche, con i suoi colleghi Dei e così via…

Ma come fare per riuscire a mandare avanti un magistero così grande? Pena e Panico sono le due figure che aiutano sua lugubrità a svolgere la sua routine nel miglior modo possibile, agendo, con il suo consenso e in suo nome nelle questioni dove Ade non può intervenire perché troppo impegnato.

Questo è un tipico esempio di rappresentanza volontaria e cioè quell’istituto che vede il soggetto/i rappresentate/i ( Pena e Panico) agire in sostituzione di un altro soggetto (il soggetto rappresentato e cioè Ade) al fine di compiere un negozio giuridico.

Il negozio giuridico è quindi concluso dal rappresentante ma gli effetti ricadono sul rappresentato che ha legittimato il suo rappresentante a compiere tale negozio.

La rappresentanza può essere legale ( che vedremo in un successivo articolo) o volontaria che trova la sua fonte nella volontà dei soggetti ( Ade, Pena e Panico sono d’accordo fra di loro a che gli effetti dei negozi giuridici posti in essere da questi due ricadano su di Ade, sostituendosi a quest’ultimo nel compimento dei vari negozi ).

Caratteristica essenziale è che vi sia la volontà del rappresentante ( Pena e Panico) nel concludere il negozio giuridico, altrimenti è semplicemente un tramite per realizzare la volontà di Ade .

Per esempio se Pena e Panico si sono obbligati in nome di Ade a pagare le Parche per una consulenza, questa, anche se pagata da loro due, è come se fosse pagata in realtà da Ade stesso e quindi qualora queste tre “Grazie” abbiano da ridire sul pagamento non si dovranno rivolgere ai due mostriciattoli ma ad Ade stesso!

Quindi le tre caratteristiche della rappresentanza sono la sostituzione nel compimento del negozio giuridico ( Pena e Panico chiamano le Parche per una consulenza), la volontà ( i due partecipano con la propria volontà alla definizione della consulenza) e l’imputazione degli effetti (le ripercussioni sull’inesatto pagamento della consulenza ricadrà su Ade anche se ad effettuarlo sono stati Pena e Panico) !

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>