';

L’offerta al pubblico Art. 1336cc.

L’offerta al pubblico Art. 1336cc.
Layer

Per gli amici si farebbe qualsiasi cosa, anche offrirsi in pasto alle iene!

Così Timon, danzando la Hula, adesca e distrae le stupide iene, offrendo pubblicamente in pasto il povero Pumba. #GnamGnam!

Questa è l’offerta al pubblico, una proposta contrattuale vera e propria che si rivolge alla generalità dei soggetti (tutte le iene del regno di Scar) che possono essere interessati all’offerta.

Qualora l’offerta difetti di alcuni elementi, questa non sarà più un’offerta al pubblico, bensì un invito a fare delle offerte che, di conseguenza, potranno essere poi accettate.

L’offerta al pubblico si distingue dalla promessa al pubblico perché quest’ultima è vincolante appena resa pubblica. (giammai che muoia Pumba in pasto alle iene!)

Inoltre ex art. 1336 comma due c.c., l’offerta e la revoca dell’offerta devono essere effettuate nelle stesse forme, in caso contrario, si potrà pretendere di concludere il contratto alle condizioni proposte a meno che il proponente (Timon) non provi che l’accettante (iene) era comunque a conoscenza della revoca.

Layer
Layer
Layer
Layer
Comments
Share
Diritto & Fiabe

Leave a reply